Fondazione Giovanni Paolo II onlus
  • sede legale: via del Proconsolo, 16 - 50122 - Firenze - ITALY
  • tel:+39 0575 583077

info@fondazionegiovannipaolo.org

Hogar Niño Dios

Accoglienza per bambini abbandonati o in grave necessità portatori di handicap o con gravi disabilità.

Hogar nino Dios


Icona-Info

Una Casa di Accoglienza  per bambini e persone disabili, a due passi dalla Grotta della Natività, un’opera straordinaria gestita con tanto amore dalle Suore del Verbo Incarnato: questa è la Casa Hogar Nino Dios di Betlemme, recentemente ampliata e resa più funzionale ed accogliente anche con l’intervento della Fondazione Giovanni Paolo II. Nella Casa sono accolti tanto piccoli ospiti in via permanente quanto bambini e ragazzi che quotidianamente vengono accolti per un percorso assistenziale e riabilitativo che sempre più si sta affinando e perfezionando con l’ausilio di tante realtà e numerosi volontari.


Icona-Globo


Icona-Gruppo

Associazione Francesco Real Caritas Lodigiana Unitalsi
lavoratori credenti LogoAssociazione Habibi

Icona-Note

L’Istituto Serve del Signore e della Vergine di Matarà, ramo femminile dell’Istituto del Verbo Incarnato, è un’istituzione di vita religiosa fondata in Argentina dal P. Carlos Miguel Buela. Fu approvato come Istituto Religioso di Diritto Diocesano da Mons. Andrea Maria Erba, allora Vescovo di Velletri-Segni, il 25 marzo 2004.

L’istituto nacque il 19 di marzo di 1988 con un piccolo numero di membri, sotto lo spirito dell’Incarnazione e con lo scopo dell’Inculturazione del Vangelo. Per questo motivo fin dall’inizio le religiose sparse nel mondo si sono dedicate in grande misura alle opere di Carità, trovando in esse un elemento stupendo per portare la Luce del Vangelo a tutti i popoli della Terra. Il carattere missionario della novella Famiglia Religiosa ha permesso a tante delle sue religiose di servire la Chiesa in molteplici missioni. Nell’attualità l’Istituto conta circa 750 religiose, in fondazioni in Ucraina, Russia, Albania, Italia, Spagna, Olanda, Islanda, USA, Brasile, Perù, Cile, Argentina, Ecuador, ecc. Tuttavia vengono privilegiate le missioni Ad Gentes, contando con fondazioni in Tachikistan, Cina, Taiwan, Guyana, ed in Medio Oriente, in Tunisi, Egitto, Giordania e Terra Santa.

Presenza a Betlemme
Da qualche anno, sopratutto dall’ inizio dell’Intifada, abbiamo constatato l’urgenza di fondare una casa che accolga bambini handicappati abbandonati o in grave necessità nella zona di Betlemme. Dopo un tempo sufficiente di studio del tema ed avendo consultato diverse persone autorevoli al riguardo, il 24 febbraio 2004, abbiamo presentato l’idea a Sua Beatitudine Mons. Michel Sabbah chiedendo il Suo permesso per intraprendere la suddetta Opera. Il Patriarca ha benedetto l’intenzione di fare quello mentre cercavamo il posto adatto per fondare. A giugno 2005, Sua Beatitudine ci ha offerto, per tempo illimitato, l’uso di una casa appartenente al Patriarcato Latino di Gerusalemme che si trova presso la Basilica della Natività. Nello stesso mese di giugno 2005, sono arrivate due suore dell’Istituto Serve del Signore e della Vergine di Matará per preparare, ed incominciare al più presto, la vita con i nostri handicappati nella Casa ‘Niño Dios’ di Betlemme. All’ inizio dell’ anno 2006 abbiamo ricevuto la prima ‘cittadina’ della nostra piccolissima Città della Carità. Oggi sono tredici gli ‘abitanti’ permanenti, e cinque che vengono periodicamente.


Icona-Camera

Alla presenza del vescovo ausiliare di Gerusalemme, mons. William Shomali, nel pomeriggio del 30 maggio 2011 è stata inaugurata a Betlemme la nuova Hogar Nino Dios per bambini e ragazze disabili abbandonati e in stato di grave necessità, realizzata con il contributo del progetto “Cuore di Latte” Unitalsi. La Casa è gestita dalle Suore del Verbo Incarnato. L’Istituto del Verbo Incarnato è una congregazione cattolica argentina fondata nel 1984. Alla fine del suo 25° anno di vita, nel 2009, ha potuto aprire nuove case in luoghi che sono una sfida per l’evangelizzazione in Medio Oriente: Gaza, Irak, Siria, Giordania, Egitto. La nuova struttura potrà accogliere fino ad un totale di 50 bambini. Inoltre ospiterà una scuola interna per disabili, laboratori di apprendimento e un centro di fisioterapia.

Hogar Nino Dios (1)

Hogar Nino Dios (2)

Hogar Nino Dios (3)

Toscana Oggi n.25 del 3 luglio 2011
Una nuova casa a Betlemme per accogliere bambini e bambine in difficoltà (di Mario Cornioli)

Icona-DollaroNel 2011 la Fondazione Giovanni Paolo II ha contribuito alla costruzione dell’edificio con una donazione di $ 46.200. Il progetto si è concluso nel maggio 2011.

Icona-Video

1 agosto 2011

L’Opera Hogar Niño Dios accoglie bimbi cristiani e musulmani, che provengono dalle zone limitrofe di Betlemme, da Ramallah, Jenin e Hebron, ed è totalmente gratuita. Le suore, infatti, vogliono testimoniare la Carità di Gesù Bambino di Betlemme verso tutti i bisognosi, sopratutto i bambini disabili abbandonati o in grave necessità a causa della povertà dei genitori o della loro impossibilità fisica o morale di offrirgli un vero nido familiare. (Servizio di Francesco Zampini per Telepace Holy Land TV)