Fondazione Giovanni Paolo II onlus
  • sede legale: via del Proconsolo, 16 - 50122 - Firenze - ITALY
  • tel:+39 0575 583077

info@fondazionegiovannipaolo.org

In ricordo di Cristina Masini

Cristina-Masini-(2)

Carissimi,
Mi dispiace infinitamente non poter essere vicino a voi tutti, in questo momento così penoso. Vi esprimo il mio profondo cordoglio, e so che le parole sono ben poca cosa in momenti come questo, ma il mio cuore è con voi, la mia preghiera è con tutti voi. Sono rimasto profondamente scosso nell’apprendere che Cristina ci ha lasciato.

Una donna speciale come Cristina, che scompare dal nostro sguardo per sempre, crea un vuoto che sembra incolmabile e lo sgomento e il dolore sembrano insanabili, sapendo quanto fosse profondo l’affetto che vi univa, prego che Dio via dia la forza per superare questo triste momento.

Cristina, mancherà tanto a tutti noi, qui in Terra Santa, tutti sono addolorati perché faceva parte della nostra grande famiglia, e l’abbiamo amata per la sua grande dignità e il suo silenzioso agire con gesti di bontà e generosità, il saper essere squisitamente attenta alle necessità dei più bisognosi, e non posso certo non ricordare quante volte mi è stata vicina e ha sostenuto i fratelli più poveri in Terra Santa.

Ma il suo sguardo, il suo sorriso, il suo altruismo resterà sempre vivo nei nostri ricordi, perché non si perdono mai coloro che amiamo, perché possiamo continuare ad amarli in Colui, che non si può perdere. Dobbiamo ringraziare Dio di averci donato Cristina, che ha camminato insieme a tutti noi offrendoci la sua bellezza dell’animo e la sua passione per la Terra Santa e per le persone che vi vivono.

Il dolore che portiamo nel cuore può essere trasformato, come uno scrigno di perle preziose, che sprigionano una luce nuova a testimonianza della vocazione di essere dono per gli altri, come Cristina ha saputo amare gli altri come se stessa, suscitandoci il desiderio di imitarla, poiché il bene e l’amore che Cristina ha seminato continua ad esistere in mezzo a noi.

Domenica 18 gennaio a Betlemme, abbiamo celebrato una S. Messa per Cristina. È stato Jehad, un ragazzo musulmano di Betlemme, suo grande amico che ha subito organizzato tutto. Abbiamo fatto ogni tentativo, per far partire Jehad dalla Palestina, perché voleva presenziare ai funerali, ma purtroppo non abbiamo ottenuto il permesso. Insieme a tutti coloro che l’hanno conosciuta oggi ci siamo ritrovati a ricordare e pregare per Cristina.

La nostra preghiera vi aiuti e vi sostenga e vi sia di consolazione, pensando che Cristina, ci ha preceduto in Paradiso, dove tutti un giorno ci ritroveremo: è la nostra fede è la nostra unica speranza.

Un caro saluto di Pace e di Bene

Fr. Ibrahim Faltas

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.