Fondazione Giovanni Paolo II onlus
  • sede legale: via del Proconsolo, 16 - 50122 - Firenze - ITALY
  • tel:+39 0575 583077

info@fondazionegiovannipaolo.org

Akli Baladi – Slow Food in Palestina

La gastronomia è una parte essenziale della nostra identità culturale e crea collegamenti tra noi, il nostro passato e i nostri ambienti. Il suo significato si intensifica in situazioni in cui altri elementi della nostra identità sono negati, fino all’estremo di vedere la nostra patria rimossa dalle mappe. Questo è il caso dei palestinesi, che ora sono chiamati “arabi” in Israele, e la loro gastronomia etichettata come libanese, giordana, siriana, israeliana… ma non palestinese. Eppure, palestinese esiste, come un popolo distinto, con una gastronomia distinta, e una patria, non importa quanto ridotta e frammentata essa sia diventata. Nonostante queste ostruzioni, questa terra e i suoi abitanti promuovono una ricca e deliziosa tradizione culinaria: il moajanat fatto con grano locale, erbe selvatiche e i loro vari usi, knafeh fatto con miele e formaggio di capra, za’atar, olive e olio d’oliva, melanzane ripiene…

Pane con Za’atar

→ CONTINUA A LEGGERE…