Fondazione Giovanni Paolo II onlus
  • sede legale: via del Proconsolo, 16 - 50122 - Firenze - ITALY
  • tel:+39 0575 583077

info@fondazionegiovannipaolo.org

La tenda e la vela 2018

Il nuovo calendario della parrocchia dell’Invisibile “La tenda e la vela” 2019

Terzelli: inizia una nuova avventura
La Parrocchia dell’Invisibile ha trovato casa ed ora iniziamo a viverla! Non per fermarsi o installarsi, non per abbandonare il suo stile itinerante, ma per avere un CUORE, un EREMO, una SORGENTE a cui tornare e da cui ripartire.
Terzelli, piccola chiesa romanica del 1200 di fronte a Strada in Casentino, a pochi chilometri da Romena, Quorle, Tartiglia e San Pancrazio, vuole essere qualcosa di più di una semplice “base operativa”, ma un PUNTO DI RIFERIMENTO visibile per la PARROCCHIA DELL’INVISIBILE, potremmo dire il “picchetto” piantato in terra che ci collega a questo territorio senza trattenerci dall’ANDARE. La casa appena ristrutturata, ci piacerebbe diventasse un PICCOLO LUOGO DI AMICIZIA e SEMPLICE ACCOGLIENZA, per chi ha condiviso o intende condividere un tratto di strada con noi. Per provare a vivere da fratelli e sorelle quell’Evangelo – buona notizia! – che stiamo provando a mettere al centro della nostra umanità. È il sogno di un BENE COMUNE da far crescere mettendo insieme le diversità e la creatività di ognuno.

Continueremo i campi-lavoro già iniziati nel 2018 con uno straordinario gruppo di amici e volontari, i “mercatini” artigianali delle nostre fantastiche “artiste di strada”, per finanziare i lavori. Resta tanto da fare, come la ristrutturazione della Casa del contadino a fianco alla chiesa, ma siamo certi che dove c’è amicizia e solide fondamenta (la Parola), nulla è impossibile a Dio e all’Uomo.
Ancora grazie al vescovo Mario che ha riconosciuto il valore della nostra proposta e ci ha affidato questo luogo così ricco di storia e spiritualità. È commovente veder riaprire e tornare in VITA ciò che era abbandonato e chiuso.
Siamo fiduciosi che anche la nuova “avventura” di Terzelli, sogno che ora diventa realtà, vi possa appassionare e coinvolgere in qualche modo. Siete i benvenuti o, come si dice nella Terra del Santo, “benedetti coloro che vengono”. E su di loro sia Shalom.