Fondazione Giovanni Paolo II onlus
  • sede legale: via del Proconsolo, 16 - 50122 - Firenze - ITALY
  • tel:+39 0575 583077

info@fondazionegiovannipaolo.org

Inaugurata la Misericordia di Betlemme

di Maria Pia Bertolucci

La sede della Misericordia di Betlemme è finalmente una realtà. Dopo un periodo di organizzazione lo scorso 21 novembre è stata inaugurata la prima Confraternita a Betlemme che darà il via alle proprie attività di aiuto sanitario e assistenza sociale a partire dal 2014. La delegazione confederale erano composta dal Presidente Trucchi, dal tesoriere Bertolucci, dai consiglieri nazionali Di Vito, Intaschi e  Teodosio, nonché da don Imperiosi, don Francesco e Maria Petrà di Prato e i tecnici Bonechi, Bomberini e l’Avv. Sanchini.Alla cerimonia di inaugurazione della sede sono intervenuti oltre al Presidente Trucchi, il sindaco di Betlemme, il console generale di Svezia, il vice console di Italia, il Ministro del turismo palestinese, rappresentanti dell’Unesco, autorità locali, il direttore del Collegio della Terra Santa in Betlemme, Padre Ibrahim Faltas e Mons. Luciano Giovannetti, Vescovo emerito di Fiesole e presidente della Fondazione Giovanni Paolo II.
“Vi invito a non avere fretta perché per avere risultati bisogna seminare e lavorare il terreno. Ma certamente ci sono le condizioni per fare tanto, in una terra dove la speranza è una dote indispensabile per operare”, ha detto Mons. Giovannetti, aggiungendo “oggi inauguriamo anche la sede delle Misericordie, che sono nate in Toscana dove risiede anche la nostra Fondazione. Siamo lieti di questo, perché questo antico Movimento è nato per dare attuazione alla parabola del buon samaritano”.
Il presidente Roberto Trucchi è intervenuto ringraziando e impegnandosi a nome di tutte le Misericordie ad aprire la sede dal 2014, all’inizio, nelle prime due settimane di ogni mese, e poi, progressivamente, anche di più. “attiveremo un pulmino per i trasporti sociali e successivamente anche i due ambulatori” ha detto. “Poi manderemo volontari dalle nostre Misericordie d’Italia per fare attività sociali e poi vedremo cosa si svilupperà strada facendo. Finora abbiamo avuto molti riscontri positivi e speriamo che si mantengano”.
La Misericordia di Betlemme, infatti, non sarà una “normale” Misericordia, se di normalità si può parlare, ma vorrà rappresentare un progetto più ampio, che prevede anche la formazione spirituale e operativa per i giovani sia italiani che locali, nonché una sede logistica di “appoggio” per i pellegrinaggi che la Confederazione intende organizzare nei prossimi tempi sulla scia di quello già svolto lo scorso aprile.
La Confraternita di Betlemme sarà progressivamente una realtà autonoma, con propri volontari e personale. In cambio della sede che le sarà data in Confederazione, accoglierà volontari delle Misericordie d’Italia in turni settimanali o quindicinali. I giovani palestinesi che opereranno con la Confraternita potranno inoltre essere ospitati in Italia presso alcune Misericordie che offriranno la disponibilità, per favorire la conoscenza, lo scambio di culture di pace, consentendo loro anche di avere modelli diversi di solidarietà e fratellanza, così come vengono vissuti dalle Confraternite che aderiscono al nostro Movimento. I volontari italiani che decideranno di partire per la Terra Santa potranno anche imparare un po’ di lingua araba, se vorranno, con lezioni facoltative durante i soggiorni, e offriranno il proprio servizio alla Misericordia.
Per partire, avranno l’obbligo di partecipare ad almeno due giornate formative, una prima della partenza e una al rientro, in modo da preparare e verificare l’esperienza. La Misericordia di Betlemme farà anche da anello di congiunzione tra i due mondi: al fine di sostenere i cristiani di Terra Santa, molti dei quali artigiani, la Confederazione sta infatti organizzando, anche attraverso le Conferenze Regionali, la promozione dei prodotti dell’artigianato locale che le Misericordie, se vorranno, potranno acquistare contribuendo a sostenere il lavoro onesto dei fratelli cristiani.
Per coinvolgere i giovani in questa nuova e importante attività di volontariato, infine, saranno creati video, brochure, pagine sui principali social network e un apposito sito internet per informare, scambiare notizie e promuovere la raccolta fondi.
Nel 2010 la Confederazione instaurò una proficua collaborazione con la Fondazione Giovanni Paolo II di Fiesole che svolge opere assistenziali nello scenario complesso del Medio oriente, anche su mandato della Conferenza Episcopale Italiana e in collaborazione con il Patriarcato di Gerusalemme e con la Custodia Francescana di Terra Santa. Conosciute le difficoltà in cui vive la comunità di Betlemme e le tante necessità di quella popolazione, la Confederazione decise di lanciare un grande progetto: la costruzione di una Misericordia in terra Santa.
Anche grazie al contributo del Movimento, nel 2010 fu acquistata una porzione di immobile a Betlemme, nei pressi di un complesso immobiliare già di proprietà della Fondazione, che è stata poi restaurata e dove oggi sorge la sede della prima Misericordia in Terra Santa.
Lo studio e la progettazione del restauro sono stati eseguiti dai tecnici delle Misericordie, in particolare dal confratello Federico Bonechi, e dall’ingegnere Luca Bomberini, dalla designer Giulia Ercolini e dal geometra Stefano Melosi.

Inaugurazione Betlemme

1 Comment

  1. daniela nucci
    24/12/2013

    Spett. Fondazione Giovanni Paolo II,
    trovo che quella della Misericordia a Betlemme sia una cosa splendida. Sapevo di questo progetto come quello dei gemellaggi con parrocchie toscane. Ho fatto presente la cosa al mio parroco (vivo a Comeana -PO), ma poi non ne ha fatto di niente. Sono però riuscita a organizzare un pellegrinaggi della parrocchia in Terra Santa per il prossimo 2014. Vi sarei pertanto grata – visto il mio grande amore per la terra di Gesù dove ho già fatto 5 pellegrinaggi – se mi informaste i quanto succede presso la Misericordia di Betlemme e degli eventi che avete intenzione di portare avanti.
    Vi auguro un Buon Santo Natale

    daniela nucci

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.